HOME
 | 
PRODOTTI
 | 
ASSISTENZA
 | 
ATTUALITÀ
 | 
IMPRESA
 | 
STAMPA
Condizioni contrattuali generali
Vi trovate qui:   > Home  > Condizioni contrattuali generali  

Condizioni contrattuali generali

Condizioni generali di vendita

 

di WERZALIT Vertriebs-GmbH

 

 
Art. 1 Generalità / ambito di validità

(1) Le nostre condizioni di vendita valgono in via esclusiva. Altre condizioni opposte o diverse dalle nostre ovvero condizioni integrative del cliente non verranno da noi riconosciute a meno che non siano state da noi espressamente accettate per iscritto.
(2) Le nostre condizioni di vendita varranno anche qualora la fornitura al cliente venga eseguita senza riserve pur essendo noi a conoscenza dell'esistenza di condizioni del cliente opposte o diverse dalle nostre.
(3) Tutti gli accordi intercorrenti fra noi e il cliente ai fini dell'esecuzione del presente contratto sono esposti per iscritto nel presente contratto. Qualsiasi integrazione o modifica necessita della forma scritta.

 
Art. 2 Offerta

La nostra offerta è non vincolante, a meno che non diversamente indicato nella conferma all'ordine. Il contratto viene posto in essere esclusivamente all'atto della nostra conferma per iscritto in relazione a un ordine assegnatoci dal cliente a seguito di una nostra offerta, ovvero all‘atto dell'esecuzione dell'ordine stesso.

 
Art. 3 Approvvigionamento

(1) Siamo autorizzati a recedere dal contratto quando la fornitura dei materiali non viene eseguita in modo tempestivo o corretto, a meno che non siamo noi a esserne responsabili.
(2) Qualora avessimo facoltà di recedere dal contratto a norma del precedente paragrafo (1), ci obblighiamo a informarne immediatamente il cliente e a rifondere immediatamente i corrispettivi già ricevuti.

 
Art. 4 Conformità alle istruzioni per l’uso e alle direttive di installazione

(1) Le nostre istruzioni per l'uso e le direttive di installazione devono essere scrupolosamente seguite.
(2) Non ci assumiamo alcuna responsabilità per i danni derivanti dalla mancata osservanza delle istruzioni per l'uso e delle direttive di montaggio.

 
Art. 5 Prezzi / condizioni di pagamento

(1) Qualora non diversamente indicato nella conferma all'ordine, i nostri prezzi sono da intendersi "franco fabbrica", ed escludono i costi di imballaggio, spedizione e assicurazione. In caso di ordini di entità minore ci riserviamo il diritto di addebitare dei costi amministrativi.
(2) Il cliente deve pagare il prezzo valido per il giorno di consegna.
(3) L'IVA di legge non è inclusa nei nostri prezzi. Essa verrà indicata separatamente in fattura per l'ammontare previsto dalla legge alla data dell'emissione della fattura.
(4) Qualora non diversamente indicato nella conferma all'ordine, il prezzo di acquisto dev'essere corrisposto al netto (senza detrazioni) entro 30 giorni dalla data della fattura.
(5) Se il pagamento viene eseguito entro 14 giorni dalla data della fattura, il cliente è autorizzato a dedurre il 2% di sconto dall'importo netto della fattura.
(6) I diritti relativi a compensazione e ritenzione sono esercitabili dal cliente solo se le sue rivendicazioni sono state legalmente accertate, ovvero sono incontestabili o sono state da noi riconosciute.
(7) Siamo autorizzati a cedere a terzi i nostri crediti nei confronti dell‘acquirente.
(8) In caso di mora dell‘acquirente nel pagamento di una somma dovuta, potrà essere richiesto il pagamento di tutte le restanti somme a suo debito.

 
Art. 6 Fornitura parziale e fornitura su richiesta

(1) Siamo autorizzati a eseguire forniture parziali.
(2) Se la fornitura è stata espressamente concordata in quantità parziali o su richiesta, al termine di una ragionevole proroga della scadenza di quattro settimane, siamo autorizzati a recedere dal contratto o a richiedere il prezzo totale contrattato contro fornitura dell'intera quantità di merce.
Se tuttavia il cliente non accettasse o richiedesse la consegna delle quantità parziali concordate, così come precedentemente discusso, ci riserviamo il diritto di addebitargli i costi di magazzinaggio e gli interessi.
(3) Il cliente deve completare la richiesta della merce ordinata su richiesta entro 6 mesi, entro e non oltre il 30 novembre dell'anno in corso, a meno che non sia stato concordata esplicitamente una scadenza più breve.
La richiesta deve pervenirci entro una scadenza ragionevole prima del termine di consegna.
Qualora si verificassero aumenti dei prezzi durante il periodo di richiesta della consegna, essi dovranno essere integralmente accettati.

 
Art. 7 Tempi di consegna

(1) Le indicazioni relative ai tempi di consegna non sono vincolanti, qualora non siano state concordate espressamente condizioni diverse.
(2) Il rispetto da parte nostra dell'obbligo alla consegna presuppone l'adempimento tempestivo e regolare di tutti gli obblighi da parte del cliente. Ci riserviamo l'eccezione relativa al mancato adempimento contrattuale.
(3) Se il cliente è in mora nell'accettazione o viola colposamente ulteriori obblighi di cooperazione, siamo autorizzati a richiedere il risarcimento dei danni da noi eventualmente sopportati, inclusi eventuali ulteriori costi. Ci riserviamo l'applicazione di ulteriori rivendicazioni.
(4) Qualora fossero presenti le premesse di cui al precedente punto (3), il rischio di una perdita o deterioramento accidentale della cosa acquistata viene trasferito al cliente al momento in cui questi sia in difetto di accettazione o in ritardo nel pagamento.
(5) Se il mancato rispetto del termine di consegna è dovuto alla nostra responsabilità, il cliente è autorizzato a recedere dal contratto, previa comunicazione scritta indicante una ragionevole proroga della scadenza, e tale scadenza sia trascorsa senza esito. La ragionevole proroga della scadenza dev'essere di almeno quattro settimane.
(6) Qualora la fornitura ci fosse impedita per cause di forza maggiore, il relativo termine di consegna verrà prolungato automaticamente in base alla durata dell'evento di forza maggiore. Eventi di forza maggiore sono rappresentati da circostanze imprevedibili e non riconducibili alla nostra volontà, che possono rendere la consegna difficile o impossibile, come ad esempio gli scioperi, i provvedimenti emanati dalle autorità, la difficoltà di approvvigionamento delle materie prime, i guasti dovuti all'acqua, al fuoco, alla rottura di macchinari, ecc., indipendentemente dal fatto che si siano verificati presso la nostra sede o presso la sede dei nostri fornitori. Se tali circostanze permanessero per un periodo superiore ai quattro mesi, abbiamo il diritto di recedere dal contratto. Su richiesta del cliente, dovremo dichiarare se decidiamo di recedere o se eseguiremo la consegna con una scadenza adeguata da noi decisa.

 
Art. 8 Trasporto e trasferimento del rischio

(1) Qualora non diversamente concordato, siamo noi a designare i mezzi e le vie di trasporto, senza assumerci la responsabilità di dover scegliere la possibilità più rapida e più economica.
(2) Il rischio è a carico del cliente non appena le merci vengono consegnate dal magazzino della fabbrica di produzione alla persona incaricata del trasporto. Ciò vale anche per le consegne parziali. Se il cliente non ritira le merci senza ragionevole motivo, ovvero la consegna viene ritardata per motivi a lui riconducibili o il cliente non revoca in tempo gli ordini su richiesta, il rischio viene trasferito a suo carico.
(3) Se le merci vengono depositate presso di noi, il cliente deve corrispondere a noi il pagamento normalmente relativo al deposito. Se le merci vengono depositate presso terzi, egli ne sopporterà i relativi costi.
(4) In caso di danni o perdita delle merci durante il trasporto, il cliente deve immediatamente disporre una verifica dello stato delle cose.

 
Art. 9 Responsabilità relativa ai difetti

(1) I diritti del cliente in relazione ai difetti presuppongono che egli abbia adempiuto conformemente agli oneri di verifica e contestazione prescritti a suo carico dall'Art. 377 del Codice commerciale tedesco (Handelgesetzbuch, HGB).
(2) Qualora sia presente un difetto della cosa acquistata, siamo autorizzati, a nostra scelta, a adottare come rimedio l'eliminazione del difetto o la consegna di una cosa nuova esente dal difetto. In caso di eliminazione del difetto, siamo obbligati a sopportare tutti i costi necessari ai fini dell'eliminazione del difetto, in particolare costi di trasporto, viaggio, manodopera e costi relativi al materiale, qualora essi non aumentino per il fatto che la cosa acquistata sia stata trasportata presso una località diversa da quella di impiego, alla quale dovevamo fare riferimento alla stipula del contratto.
(3) Qualora il rimedio applicato non avesse buon esito, il cliente è autorizzato a sua scelta a richiedere il recesso dal contratto o la riduzione del prezzo.
(4) In base alle leggi vigenti, siamo responsabili qualora il cliente rivendichi il risarcimento di danni derivanti da dolo o da negligenza grave. Qualora la violazione contrattuale non derivasse da dolo a noi riconducibile, la responsabilità al risarcimento dei danni è in tali casi limitata ai danni tipicamente prevedibili.
(5) Siamo inoltre responsabili, in base alle leggi vigenti, in caso di violazione colpevole di un obbligo contrattuale fondamentale. In tal caso, la responsabilità al risarcimento dei danni è limitata ai danni tipicamente prevedibili.
(6) Qualora il cliente abbia diritto a rivendicare il risarcimento dei danni invece che la corresponsione della prestazione, la nostra responsabilità è limitata al risarcimento dei danni tipicamente prevedibili.
(7) Resta fatta salva la responsabilità in relazione a eventi di natura colposa con esiti letali, lesioni fisiche o danni alla salute. Ciò vale anche per la responsabilità obbligatoria a norma della legge tedesca sulla responsabilità dei prodotti.
(8) La responsabilità è esclusa qualora non diversamente statuito.
(9) Resta fatto salvo il termine di prescrizione in caso di rivalsa sul fornitore ai sensi degli Artt. 478, 479 del Codice Civile tedesco (BGB).

 
Art. 10 Prescrizione dei diritti di rivendicazione relativi ai difetti

(1) Il termine di prescrizione per le rivendicazioni relative ai difetti è di 12 mesi.
(2) Qualora la cosa acquistata sia stata utilizzata conformemente al modo tradizionale di impiego per un'opera edilizia e ne abbia causato la difettosità, il termine di prescrizione è di due anni, a meno che l'installatore della cosa acquistata nell'opera edilizia non debba rispondere nei confronti del proprio partner contrattuale per un periodo superiore ai due anni in relazione ai difetti della cosa acquistata. In tal caso prevarrà tale termine di prescrizione, il quale non dovrà tuttavia superare il termine di prescrizione di cui all'Art. 438 paragrafo comma 2 lett. b del Codice civile tedesco (BGB).

 
Art. 11 Ulteriori rivendicazioni di risarcimento dei danni

(1) Qualora non diversamente regolato, sono escluse le rivendicazioni relative al risarcimento di danni e spese del cliente (di seguito definite rivendicazioni di risarcimento dei danni), indipendentemente dal motivo legale che le abbia originate, in particolare a causa della violazione di obblighi derivanti da obbligazioni legali e da atti illeciti.
(2) Quanto sopra non vale in caso di dolo, negligenza grave, in caso di lesioni dall'esito letale, lesioni fisiche o danni alla salute o in caso di violazione di obblighi contrattuali essenziali. La rivendicazione di risarcimento dei danni per la violazione di obblighi contrattuali essenziali è tuttavia limitata ai danni tipicamente prevedibili dal contratto, a meno che non siano presenti dolo o negligenza grave o si risponda per lesioni dall'esito letale, lesioni fisiche o danni alla salute. Una modifica dell'onere della prova a carico del cliente non è legata alle regole su menzionate.

 
Art. 12 Garanzia di riserva della proprietà

(1) Ci riserviamo la proprietà della cosa acquistata fino all'accredito di tutti i pagamenti in relazione all'esistente rapporto di conto corrente (rapporto commerciale) con il cliente. La riserva si riferisce al saldo riconosciuto. In caso di comportamento non conforme alle norme contrattuali da parte del cliente, in particolare in caso di ritardo nei pagamenti, siamo autorizzati al ritiro della cosa acquistata. Il ritiro da parte nostra implica il recesso dal contratto. A seguito del ritiro della cosa acquistata siamo autorizzati a ottenerne una realizzazione economica, i cui utili verranno computati con le somme a debito del cliente, previa deduzione dei costi legati alla realizzazione.
(2) Il cliente è obbligato a trattare la cosa acquistata con la cura dovuta. Egli si obbliga in particolare ad assicurare la cosa a proprie spese in modo da coprirne sufficientemente il valore a nuovo contro danni derivanti da incendio, acqua e furto. In caso di necessità di lavori di manutenzione e ispezione, il cliente deve eseguirli tempestivamente a proprie spese.
(3) In caso di pignoramenti o altri interventi da parte di terzi, il cliente deve informarci immediatamente per iscritto al riguardo. Qualora dette terze parti non siano in grado di rifonderci i costi giudiziali e stragiudiziali di un'azione giudiziaria a norma dell'Art. 771 del Codice di procedura civile tedesco (ZPO) relativo all'opposizione di terzi, il cliente sarà responsabile per l'ammanco verificatosi a nostro carico.
(4) Il cliente è autorizzato a rivendere la cosa acquistata nel normale svolgimento delle proprie attività commerciali. Egli ci assegna tutti i crediti per l'ammontare corrispondente all'importo finale della fattura (inclusa IVA), derivatigli dalla rivendita ai suoi clienti o terze parti. Con la presente clausola accettiamo tale cessione. Ciò vale indipendentemente dal fatto che la cosa acquistata sia stata rivenduta con o senza ulteriore elaborazione. Il cliente resta autorizzato a riscuotere tali somme anche dopo la cessione. La nostra autorizzazione a riscuotere direttamente tale somma resta in tal caso fatta salva. Ci obblighiamo a non riscuotere tali somme qualora il cliente adempia ai propri obblighi di pagamento in relazione agli introiti incassati, non sia in ritardo con i pagamenti e in particolare qualora non sia stata richiesta l'apertura di una procedura di concordato o insolvenza nei suoi confronti ovvero non sia stata posta in essere una sospensione dei pagamenti. In tal caso possiamo richiedere che il cliente ci renda note le somme cedute e i relativi debitori. Inoltre, egli è obbligato a consegnare i relativi documenti e notificare ai debitori (terzi) tale cessione.
(5) La lavorazione o trasformazione della cosa acquistata tramite il cliente viene eseguita sempre a nostro favore. Se la cosa acquistata viene elaborata con altri oggetti a noi non appartenenti, acquisiamo la comproprietà della nuova cosa in proporzione al valore della cosa acquistata rispetto agli altri oggetti lavorati al momento della lavorazione. Per la cosa originata dalla lavorazione valgono le stesse condizioni relative alla cosa acquistata fornita su riserva.
(6) Se la cosa acquistata viene mescolata con altri oggetti a noi non appartenenti, acquisiamo la comproprietà della nuova cosa in proporzione al valore della cosa acquistata rispetto agli altri oggetti mescolati al momento della mescola. Se la mescola avviene in modo tale che la cosa del cliente sia da considerare come cosa principale, viene concordato che il cliente ci trasferisca la comproprietà in proporzione. Il cliente custodisce per noi la proprietà o comproprietà così ottenuta.
(7) Il cliente assegnerà a noi anche il diritto a garantire i nostri crediti nei suoi confronti, derivanti dalla connessione della cosa acquistata con una proprietà immobiliare nei confronti di terzi.
(8) Ci obblighiamo a liberare le garanzie a noi spettanti su richiesta del cliente, nella misura in cui il valore realizzato delle nostre garanzie supera di oltre il 10% il valore dei crediti coperti da tali garanzie. La scelta delle garanzie da liberare spetta a noi.

 
Art. 13 Costi separati per produzioni speciali

(1) Qualora dovessimo acquistare o produrre utensili di stampaggio per la produzione delle merci richieste dal cliente, sarà il cliente a sopportarne i relativi costi. Ci obblighiamo a non utilizzare questi utensili senza il permesso del cliente per la produzione destinata a clienti terzi, e tale obbligo termina due anni dopo l'ultimo impiego dell'utensile di stampaggio per gli ordini trasmessi dal cliente.
(2) La metà dei costi complessivi è da corrispondersi al momento della trasmissione dell'ordine. La seconda metà dev'essere corrisposta senza deduzioni dopo la fornitura del primo campione eseguito con l'impiego di tale utensile.
(3) I costi derivanti da un uso diverso da quello normale e dalla manutenzione dell'utensile, ad es. modifiche, ricostruzione di parti, revisione, sono a carico del cliente.

 
Art. 14 Fornitura eccessiva in caso di ordini speciali

In caso di ordini speciali, come ad es. verniciature speciali, decorazioni speciali, strutture superficiali speciali, ci riserviamo la fornitura di una quantità superiore a quella ordinata fino a un massimo del 10% in più. La quantità superiore fornita dev'essere pagata dal cliente.

 
Art. 15 Strutture proprie del cliente

Si esclude ogni responsabilità e garanzia per le strutture composte da merci o da parti di merci, eseguite direttamente dal cliente. In particolare, non ci assumiamo alcuna garanzia attraverso l'accettazione di un ordine relativo alla produzione di tali parti, in relazione alla correttezza della struttura composta da tali parti.

 
Art.16 Foro competente – Luogo di adempimento

(1) Il foro competente è la nostra sede commerciale. Siamo autorizzati a citare in giudizio il cliente anche presso il suo tribunale di residenza.
(2) Viene applicato il diritto della Repubblica Federale Tedesca. Si esclude l'applicazione del diritto della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci.
(3) Qualora non diversamente indicato dalla conferma dell'ordine, la nostra sede commerciale è il luogo di adempimento.

(4) L‘acquirente deve sopportare tutti i diritti, costi e spese derivanti da qualsiasi procedimento giuridico conclusosi a suo sfavore al di fuori della Germania.

 
Art. 18 Interessi di mora

Qualora il cliente non sia un'impresa, in caso di ritardo nei pagamenti, siamo autorizzati ad addebitare interessi di mora per un ammontare di 5 punti percentuali al di sopra dell'interesse di base applicato dalla Banca federale tedesca.
Qualora il cliente sia un'impresa, in caso di ritardo nei pagamenti, siamo autorizzati ad addebitare interessi di mora per un ammontare di 8 punti percentuali al di sopra dell'interesse di base applicato dalla Banca federale tedesca. Ci riserviamo inoltre il diritto di addebitare dei costi amministrativi.
Non escludiamo la rivendicazione di danni di mora in misura più elevata. Al nostro cliente resta espressamente fatto salvo il diritto di provare l'insussistenza dei danni ovvero la sussistenza di danni per un ammontare inferiore a quello da noi rivendicato.


 
GESTIONE CENTRALE / SEDE IN GERMANIA

 

WERZALIT Vertriebs-GmbH

Gronauer Straße 70

D-71720 Oberstenfeld

 

Tel.: +49 (0) 70 62 / 50 - 0
Fax: +49 (0) 70 62 / 50 - 208

 

E-mail: